M125: Uno per tutti

Leggero nel trasporto, compatto in cantiere, potente e versatile nell’applicazione: queste in sintesi le proprietà del nuovo motocompressore M125 Kaeser.

Mobilair M125
Motocompressore M125: leggero nel trasporto, compatto in cantiere, potente e versatile nell’applicazione.

Oltre alle dimensioni compatte e alla ridotta massa rimorchiabile, il vantaggio principale degli M125 è rappresentato dalla loro maggiore versatilità in termini di pressione. Grazie, infatti, alla progressiva regolazione dinamica di pressione e portata, l’unità può essere azionata in un range compreso tra 7 e 14 bar. In questo modo si elude la scelta di un livello fisso di pressione e il sistema di controllo regola automaticamente la portata massima possibile in base al valore di pressione preimpostato. Il compressore assume così un carattere quasi “universale”: a 7 bar e con una portata di 11,5 m³/min è infatti perfetto per l’utilizzo dei martelli pneumatici, a 12 bar e con una portata di 10,7 m³/min è invece ideale per la posa dei cavi con impiego di aria compressa ad alta pressione (metodo “blow-in”). Alla pressione massima di 14 bar la macchina eroga ancora circa 10 m³/min d’aria.

I compressori M125 sono ideali per essere impiegati all’interno di zone ambientali esclusive in quanto equipaggiate con motore Deutz a basse emissioni, filtro antiparticolato di serie e sistema di trattamento dei gas di scarico con certificazione Stage IV / Tier 4. L’installazione di una ventola a risparmio energetico contribuisce a un ulteriore risparmio di carburante del 6%.

Il Sigma Control mobil installato a bordo macchina consente, mediante un’affidabile tastiera e un display, il comodo e semplice controllo dei compressori. Oltre a fornire informazioni su tutti i parametri operativi, il controller segnala anche gli intervalli di manutenzione. L’ M125 è disponibile anche nella versione con generatore di corrente con 13 kVA di potenza. Anche in questo caso il Sigma Control mobil con la regolazione dinamica della portata mette in mostra le sue qualità, assicurando sempre la massima portata d’aria in rapporto al fabbisogno di corrente.

L’installazione inclinata dello scambiatore finale non solo ottimizza il trattamento dell’aria compressa, ma grazie al continuo deflusso scongiura anche il rischio di congelamento durante l’inverno. Oltre alle varianti previste per il traino su strada, il programma contempla anche una versione stazionaria.

18. 03 16 , Riproduzione gratuita – copia gradita

download dell'articolo
Mobilair M125

Motocompressore M125: leggero nel trasporto, compatto in cantiere, potente e versatile nell’applicazione.

download immagine 1 (JPG, 931 KB)